2 Febbraio 2008
ENERGIA E AMBIENTE: COME FARE ECONOMIA … NEL NOSTRO PICCOLO

Gennaio 2008, nell’ambito della progettualità di Donne Impresa Coldiretti, è stato avviato nel comune di Feisoglio il primo corso “Energia e Ambiente. Come fare economia… nel nostro piccolo”. L’attività formativa, organizzata con il supporto di Inipa Piemonte, è legata ad alcuni temi di grande attualità come l’ambiente e la sostenibilità, che trovano fra le mura domestiche buone prassi e applicazioni di sicuro interesse. È di vitale importanza imparare ad usare le risorse esistenti in modo corretto ed economico.
Le possibilità di risparmio sono molteplici e tutti noi possiamo fare qualcosa. A questo proposito, il percorso formativo è incentrato sulle infinite possibilità di contribuire a creare un futuro più sostenibile a partire dal quotidiano.
Oltre ad analisi ed approfondimenti sui metodi pratici che permettono di misurare il nostro impatto sull’ecosistema terrestre e dunque capire se stiamo consumando più di quanto il nostro pianeta possa sopportare, il corso si soffermà sulle diverse accezioni del termine “risparmio”:

  • Chi di noi sa a cosa può ancora servire l’acqua nella quale abbiamo fatto bollire la verdura? Chi conosce le proprietà disinfettanti dell’argilla? Quanto si può risparmiare usando un po’ di aceto o di bicarbonato al posto di tanti prodotti “di marca”?
  • Come ridurre la produzione di rifiuti, come provare a riusare, come comportarsi con i propri rifiuti e come trasformare gli scarti della cucina in concime organico naturale per piante, orto e giardino.
  • Come riconoscere la qualità dell’acqua e adottare un corretto e risparmioso uso delle risorse idriche.

Questi sono solamente alcuni spunti trattati nei quattro incontri formativi a cui se ne aggiungerà un quinto di grande interesse: il viaggio di studio al Centro di riuso creativo ReMida e al Laboratorio artigianale “La locomotiva” entrambi siti a Biella. ReMida è un luogo dove si promuove l’idea che i rifiuti sono risorse e dove si raccolgono, si espongono e si offrono materiali alternativi e di recupero, ricavati dalle rimanenze e dagli scarti della produzione industriale ed artigianale per reinventarne uso e significato per poi metterli a disposizione di associazioni, scuole, insegnanti, educatori.
Il laboratorio artigianale “La locomotiva” usa e riusa la carta, cartone e altri materiali di scarto per la propria produzione di oggetti e accessori.
Il relazione all’interesse suscitato dall’iniziativa, nei prossimi mesi verrà valutata l’opportunità di replicare il percorso formativo sul territorio provinciale.

Per eventuali informazioni contattare la segreteria Donne Impresa al numero 0171.447336 o la segreteria INIPA al numero 0171.447246.

APP Campagna Amica
Leggi tutti gli articoli

Leggi tutti gli articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi