22 Agosto 2008
DONNE IMPRESA E UNA STRADA PER DUBAI


Anche in volo la qualità è firmata Made in Piemonte

Continua l’impegno di Donne Impresa Coldiretti Piemonte nel progetto “Una strada per Dubai” che sta crescendo e che si è potuto attuare, almeno nella sua prima fase, grazie all’impegno e alla determinazione, non solo della Regione, ma anche della Camera di Commercio italiana negli Emirati, il Ministero dell’Agricoltura attraverso l’Osservatorio dell’Imprenditoria femminile, e l’Ambasciata Italiana.
In questo modo conoscere e prendere contatto coni buyers locali è stato più facile e il mondo degli Emirati è sembrato meno lontano e più raggiungibile dalla qualità “Made in Piemonte”.Coldiretti ha creduto e appoggiato da subito questa iniziativa e da ormai qualche mese, dopo aver superato, non senza qualche difficoltà, vincoli e lacci burocratici, sono iniziate le prime spedizioni. A tutto questo si è aggiunta una grande novità che rende Donne Impresa Coldiretti Piemonte particolarmente orgogliose: un’azienda agricola vitivinicola astigiana è riuscita ad accreditarsi presso la Emirates Air Lines sbaragliando la concorrenza francese quindi, a chi volerà in business class sarà servito vino piemontese. La Emirates ha
richiesto una fornitura di 70.000 bottiglie. “Un risultato che credo si commenti da solo e che vuol dire davvero molto per tutte noi che abbiamo lavorato e stiamo lavorando per la buon riuscita di questo progetto. – afferma la responsabile di Donne Impresa Coldiretti Cuneo Elsa Bonamico Brunetti “Le sfide che ci attendono – conclude la responsabile regionale di Donne Impresa Coldiretti Piemonte Cinzia Vallaro – sono ancora molte tante ma questi segnali sono preziosi e, soprattutto, ci stanno segnalando che questa è la giusta direzione, che l’internazionalizzazione è la carta vincente dove si può davvero fare la differenza. Riuscire a promuovere il gusto e le tipicità piemontesi negli Emirati è soltanto uno dei traguardi di Donne Impresa Piemonte”