20 Marzo 2020
Coronavirus: agricoltori, industrie virtuose e supermercati uniti per salvare il Made in Italy

Per affrontare l’emergenza Coronavirus nasce l’alleanza salva spesa Made in Italy con agricoltori, industrie alimentari e distribuzione commerciale che si impegnano a garantire regolarità delle forniture alimentari agli italiani e a combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo dai campi alle tavole. Lo rende noto Coldiretti che ha promosso l’iniziativa insieme a Filiera Italia con l’adesione di Conad, Coop, Auchan, Bennet, Cadoro, Carrefour, Decò, Despar, Esselunga, Famila, Iper, Italmark, Metro, Gabrielli, Tigre, Oasi, Pam, Panorama, Penny, Prix, Selex, Superconti, Unes, Vegè.

“Mai come in questo momento – afferma il Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo Roberto Moncalvo – è fondamentale che la catena logistica e distributiva sia un ingranaggio perfetto per continuare a rifornire le famiglie italiane. Alla base di tutto c’è il grande impegno e lavoro delle nostre imprese agricole che non si fermano e proseguono a garantire prodotti di eccellenza, sostenendo l’economia del territorio. Per questo è fondamentale vigilare che lungo tutta la filiera sia premiato e valorizzato chi adotta pratiche commerciali corrette e trasparenti, escludendo e denunciando chiunque possa pensare, in un momento così delicato, di speculare o approfittare di situazioni di carenza o di eccesso di prodotto, abbassando il prezzo ingiustificatamente. È importante, infine, che le autorità pubbliche e il Governo emanino provvedimenti semplici e chiari che permettano, con la massima sicurezza possibile, la continuità della raccolta, della produzione, della trasformazione e della distribuzione dei prodotti di largo consumo in modo da poter continuare a privilegiare negli approvvigionamenti sugli scaffali i prodotti del nostro territorio nazionale e le eccellenze Made in Cuneo”.

Coldiretti invita tutte le altre Organizzazioni dell’agroalimentare ad aderire a questi impegni e ad unirsi in una battaglia fatta nell’interesse di una filiera virtuosa, dei cittadini italiani e, più in generale, del nostro Paese.